Bio

Leila Somazzi, nata nel 1975, occupa gran parte della sua vita in favore dell'arte, dilettandosi con fotografia, pittura, scrittura e altre attività concernenti il campo  artistico.
Il suo curriculum comprende l'aver recitato per la casa televisiva italiana Acep srl. nel cortometraggio “L'osservazione” del regista Cristiano Crippa, filmato che ha partecipato a 58 festival del film in 4 continenti.
Ha anche avuto il grande privilegio di eseguire più reportages fotografici all'ex Artist  Manager di Kevin Costner, Sig.ra Claire Fisher.

Nell'ottobre del 1999 pubblica il suo primo libro: "Tracce di vita" , una raccolta di poesie di vita quotidiana e nel 2000 partecipa a "Poesia solidal" cartella artistica a tiratura limitata nell'ambito di "Solidarietà latina" in collaborazione con la poetessa Viviana Ghitti ed il fotografo Massimo Pacciorini (Edizioni Ondemedia).

Nel 2001 indíce la sua prima mostra fotografica incentrata sul tema dell'acqua, elemento spesso sfruttato nei suoi lavori ed in varie occasioni espone i suoi quadri ispirati all'Impressionismo: "Enoteca al Castello", Bellinzona 2005, "Cristina Berta Arreda" 2006, Bellinzona, "Il Guardiano del Farro", Cadenazzo 2006, "Osteria Bellavista" Gordemo, 2012, Hotel Mulino Ascona 2015.

Nel frattempo continua la produzione letteraria scrivendo romanzi, racconti, fiabe e poesie con i quali si è evidenziata in vari concorsi internazionali ("Le caravelle d'Oro" di Bologna, Centro Artistico Culturale Molisano " La Conca " di Roma, ecc...).

 

Nel 2004 pubblica “Il canto degli angeli” edito da Edizioni Progetto, Cultura 2003 di Roma. Un libro di poesie molto moderno che parla di angeli, di vita, di spiritualità e di eternità. Tutti uniti da un filo conduttore, i testi portano ad una comunicazione con se stessi molto profonda.

 

Nel 2006 presenta il terzo libro  “Le forme dei deserti” contenente scritti  orientati prevalentemente nell'ambiente arabo, con descrizione delle immensità desertiche, colori, suoni e odori espressi singolarmente, tutti da interpretare grazie alla capacità evocativa di immagini che l'autrice abilmente descrive attraverso un vasto uso di metafore.

 

Nel 2009 esce con la pubblicazione della raccolta di racconti "Il mercante di sogni". Nove novelle che fanno trasparire l'amore per l'arte e la semplicità di vivere, arricchita da bellissime illustrazioni.

 

Nel 2014 scrive e pubblica il primo libro per bambini: "Matilde e il giardino fatato". Un successo tra i suoi piccoli lettori. Questo primo volume è parte di una collezione. Disponibile anche in lingua francese.

 

Nel 2015 esce con ben due libri: "Tre svitate al mercato", un libro che parla di amicizia e misteri. Umoristico e ironico alleggerisce il cuore con una lettura semplice e curiosa.

"L'irrilevante forma dell'amore" parla invece delle molte forme che l'amore può avere. Una bella sorpresa a fine libro darà una nuova connotazione a ciò che dalle pagine pareva trapelare.

 

Da giugno 2015 collabora con la fotografa Loredana Turchi di Bellinzona fotografando neonati al reparto maternità della Clinica San'Anna di Sorengo (vedi risultati nella sezione foto).

 

Il 2016 è l'anno del secondo libro per bambini della collana "Matilde": "Matilde e le magie del fiore", (vedi presentazione sezione libri).

 

Nel settembre del 2017 espone le sue opere fotografiche nella galleria "Lo scorcio" di Bissone assieme allo scultore Dario Verda. Un successo di presenze, vendite e atmosfera magica!

 

A inizio 2018 pubblica il secondo libro umoristico "La rivincita delle tonte", (vedi presentazione sezione libri).